Droghe PARD

Il fenomeno delle droghe

si va configurando negli ultimi anni come sempre più caratterizzato dalla differenziazione dell'offerta da parte delle organizzazioni criminali, dalla comparsa di nuove sostanze e da modalità di utilizzo caratterizzate dal policonsumo sequenziale o contemporaneo di più sostanze psicoattive.
Il mercato delle sostanze stupefacenti legali e illegali utilizza tecniche di marketing sempre più diffuse e capillari, attraverso internet nei drugstore online con la vendita di smartdrugs legali, i cui principi attivi si rivelano pericolosi, analogamente alle sostanze già tabellate.
Lo spaccio su strada o a domicilio offre dosi a poco prezzo vendute tramite sms o da soggetti minorenni scarsamente consapevoli e meno perseguibili legalmente.
L'alcol, il tabacco e l'abuso di energy drink e soft drink costituiscono, spesso, la porta di accesso ai comportamenti di assunzione di sostanze stupefacenti, sia per la loro facile accessibilità, sia per l'accettabilità sociale.
Le sostanze psicoattive e illecite vengono assunte nei contesti del loisir e della socializzazione fornendo all'adolescente illusorie percezioni di normalità oltre che di sicurezza e autostima.
La diffusione particolarmente incisiva dell'offerta, la facile accessibilità e le modalità collettive di consumo, comportano l'uso sperimentale iniziale sempre più precoce (14- 15 anni) e l'affermarsi, specialmente per le giovani generazioni, della convinzione per cui il consumo di sostanze sia “ordinario e possibile”, ed erroneamente, a basso rischio.
Esistono numerose evidenze scientifiche invece, che evidenziano come l'uso precoce di sostanze comporti la compromissione dello sviluppo neuropsichico dell'adolescente, in quanto le sostanze come il THC, la cocaina, gli allucinogeni e l'alcol possono attivare e indurre processi di neuroplasticità anomala e dannosa per la regolare maturazione fisiologica.

Indagini, statistiche e normativa regionale


Dall’indagine ESPAD (European School Survey Project on Alcohol and other Drugs) Italia 2010 sulla popolazione delle scuole secondarie superiori si rileva in Piemonte, nel periodo 2006-2010, conformemente al dato nazionale, una diminuzione della proporzione di studenti che utilizzano alcune sostanze illegali, mentre altre si mantengono stabili o aumentano. I consumatori cosiddetti occasionali tendono a diminuire, grazie agli interventi di prevenzione messi in campo dai servizi, alle normative più restrittive ed anche alla crisi economica che ha limitato il consumo voluttuario.
Rimane tuttavia una percentuale di forti consumatori (più di 20/40 volte in un anno) per tutti i tipi di sostanze che devono diventare oggetto di interventi di prevenzione selettiva, e mirata per evitare la possibile progressione alla condizione di dipendenza patologica.
L’indagine sul consumo negli ultimi 12 mesi rileva che i soggetti che hanno usato cannabis sono in calo dal 28% al 23% (tra costoro il 15% dei maschi e l’11% delle femmine l’ha consumata 40 o più volte), dal 4% al 3% coloro che hanno usato cocaina (tra costoro il 20% l’ha usata 20 o più volte), dall’1,5% all’1,4% coloro che hanno usato eroina (tra costoro il 28% l’ha consumata 20 o più volte), dal 2,7% al 3,2% coloro che hanno usato allucinogeni (tra costoro il 24% li ha consumati 20 o più volte) e dal 2,4% al 3,5% coloro che hanno usato stimolanti (tra costoro il 33% li ha consumati 20 o più volte).

Per quanto riguarda la Regione Piemonte, invece, Il Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha presentato i dati derivanti da ricerche effettuate in Piemonte sulla popolazione dai 15 ai 64 anni. Da essi risulta che i consumatori di sostanze stupefacenti ( cannabis, cocaina, eroina, altre sostanze) sono, applicando le percentuali ottenute nell’indagine nazionale, il 6,9% della popolazione dai 15 ai 64 anni, ovvero circa 195.000 nel 2012 (Elaborazioni DPA su dati GPS).
I consumatori di cannabis sono la maggioranza (il 4,6%) seguiti da quelli di cocaina ed eroina.
I consumi sono prevalentemente quotidiani per l’eroina (74%), periodici e quotidiani per la cocaina (67%), e circa il 49% dei consumatori di cannabis ne fa uso abituale.

Le indagini effettuate analizzando le acque reflue che rilevano la presenza dei metaboliti delle droghe nelle urine, segnalano che il numero di dosi di droghe consumate al giorno ogni 1.000 abitanti a Torino è calato nel 2012 rispetto al 2011 di 12,99% dosi di cannabis, di 1,13% dosi di cocaina e 0,76 dosi per l’eroina.

Il numero di dosi di droghe consumate al giorno ogni mille abitanti a Torino è minore del dato nazionale: nel 2012 si sono consumate meno, in media 4.66% dosi per la cannabis, 1,13 di cocaina e 0,76 dosi di l’eroina ( Studio Acquadrugs- Dipartimento Politiche Antidroga- Istituto Mario Negri). 

La Regione Piemonte ha approvato nel luglio 2012 il Piano di Azione Regionale sulle Dipendenze (PARD)recependo il Piano di Azione Nazionale 2011-2013. Fra le azioni proiritarie d’intervento si prevedono gli interventi orientati alla diagnosi precoce sull’uso di sostanze da parte dei minori e giovani adulti e l’istituzione di servizi dedicati alle famiglie.

Mutua

  • SLIDERDISNEY

 

In questa pagina ogni servizio asl

 


 

 saltare

Salta la coda e prenota on line ogni accertamento ! 

Oppure PRESSO DI NOI  (portaci la tua ricetta e la data di nascita)

CUP Tel fisso840705007 e da  Cell0115160666; ( 8,30 16,30) Regionale

Alternativamente recati presso le sedi ASL per prenotare di persona

Corso Corsica 55

Via Farinelli 25

Via Gorizia 114

Via monginevro 130

Oppure cup Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Allegati se richiesti da qui ! 

 

 


 

Paga il ticket on line 


medici certificazioni

Ritira il certificato di malattia con il codice fiscale e di protocollo.

Ritira tutti i tuoi certificati di malattia con il pin INPS e il codice fiscale.


 

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

marco_castellazzi

 Modulistica

OPPURE

per fax al n.  011.70954689

OPPURE

per posta al seguente indirizzo:  

 

            ASL TO1 - UFFICIO SCELTA E REVOCA


            VIA MONGINEVRO, 130 - 10141 TORINO
 

 

 


fiore_serena

Prevenzione serena


 paracadute

Volontariato


 

Tempi di attesa per le visite  

clock

Trova il medico 

Dove curarsi 

luogo_di_cura

Cerca un ospedale

binocolo



  

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

donna_con_fiore 

 

Qualche problema di peso ?

Scopri di piu'


Fame incontrollabile ?

Scopri di piu'



 


 

Planisfero nuovi iscritti al sito www.studiocastellazzi.com

Seguici su Facebook

Traduci il sito per me

Traduci in ogni lingua per me

 

web

QR code

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando o chiudendo questo messaggio, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più, clicca su "Approfondisci".