Mal di testa cefalea

Scritto da Marco Castellazzi. Postato in EDUCAZIONE

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

encefalo

La cefalea o il mal di testa è uno dei disturbi più frequenti:


più del 90 % della popolazione ha avuto almeno un attacco nella vita. I due tipi più comuni sono : cefalea di tipo tensivo che provoca dolori

diffusi di lieve o media intensità dando la sensazione di un opprimente cerchio alla testa; emicrania che spesso è preceduta da sintomi generali quali malessere, irritabilità, fame o ritenzione di liquidi, accompagnata da nausea ed estrema sensibilità a luci e suoni, provoca un forte dolore in un lato della testa che può diffondersi.

Per poter stare bene si deve cercare di capire in che tipo di classificazione si rientra per poter affrontare con il medico la migliore soluzione. Anche se si conoscono solo in parte le cause della maggior parte dei mal di testa non ci si deve rassegnare a convivere con questo disturbo, in molti casi infatti, una volta identificato il tipo di mal di testa e i suoi fattori scatenanti ( a questo scopo è utile tenere un diario ) con l’aiuto del medico si potrà fare molto per prevenire o bloccare gli attacchi.

Che cos’è il mal di testa :il dolore alla testa può avere origine in diverse parti del capo. Può nascere da solo, senza legami né connessioni con altri disturbi ( cefalea primaria), o essere sinonimo di un’altra malattia, raramente anticipa un disturbo grave ! Testa e collo contengono delle strutture che, insieme o da sole, possono causare il mal di testa. Le sedi più frequenti che partecipano alla genesi del mal di testa sono : colonna cervicale, articolazioni del collo o mandibola,cavità nasali, muscoli attorno all’occhio muscoli del viso, nervi del capo e vasi sanguigni.

Tipi di mal di testa: esistono vari tipi di mal di testa, talvolta ereditari. I più ricorrenti sono l’emicrania e la cefalea tensiva. L’emicrania è più comune fra le donne. La cefalea a grappolo è un terzo tipo molto più raro che colpisce soprattutto gli uomini.

Emicrania

Il dolore interessa un solo lato della testa Tende a presentarsi ogni settimana o ogni mese, spesso nello stesso periodo ( es. fine settimana o con il ciclo) Può essere preannunciata e accompagnata da visioni di punti luminosi o macchie e da problemi alla vista o alla sensibilità ( AURA) Può essere accompagnata da nausea e vomito Il dolore è pulsante o martellante Gli sforzi fisici o alcuni cibi possono peggiorarla

Cefalea tensiva

Il dolore riguarda entrambi i lati del capo Il dolore è esteso anche al collo e alle spalle La sensazione è quella di una benda stretta intorno alla testa, che comprime ma non pulsa Può svolgere dopo che hai svolto per molto tempo la stessa attività, come guidare o lavorare al computer Di norma non impedisce di proseguire le attività quotidiane La durata degli attacchi è molto variabile: da mezz’ora a più giorni

Cefalea a grappolo

L’occhio colpito si arrossa e lacrima, la palpebra si chiude parzialmente, la narice del lato interessato gocciola Gli attacchi si concentrano in un preciso lasso di tempo “ grappolo”: tutti i giorni, alla stessa ora, per 1-2 mesi all’anno Gli attacchi, molto violenti e simili a picconate, durano da 30 a 60 minuti, sempre nella stessa parte del capo

Gli esami diagnostici e specialistici : gli esami più utili per questo tipo di patologia oltre all’anamnesi raccolta dal medico sono: l’esame del sangue per valutare se esiste anemia o diabete o problemi con la tiroide; la tac e la risonanza magnetica; una visita oculistica per esaminare il fondo dell’occhio, una visita otorinolaringoiatria e ortopedica per scoprire possibili problemi connessi.

Quando rivolgersi al medico ? Quando i mal di testa si presentano con frequenza regolare, non passano con le cure più semplici o il dolore si fa sempre più insistente. In particolare fare attenzione se il dolore è diverso dal solito mal di testa, oppure se è associato a febbre alta e torcicollo. Anche nel caso di costante indolenzimento e debolezza muscolare. Una perdita della vista persistente per molte ore con la cefalea deve allertare. Allarmarsi se il dolore è l’esito di un colpo al capo ed è accompagnato da debolezza, o vomito, o convulsioni,o confusione mentale.

E’ utile tenere un diario del mal di testa con i seguenti fattori che possono essere la causa.

Data e ora di inizio e fine dei sintomi Fattori emozionali come una discussione o compito sgradito Fattori ambientali come fumo di sigaretta o odori forti Cibi e bevande come alcolici, agrumi, cioccolato, nitrati, formaggi stagionati o sostituti del sale Scompensi dell’equilibrio chimico , es. ciclo o pillola anticoncezionale Cattiva postura mantenuta a lungo Tipo e intensità del dolore Abuso di antidolorifici automantiene il mal di testa Rimedi per il mal di testa :

Rimedi per il mal di testa :

Emicrania

Usare il freddo per rendere insensibile la zona dolorante. ( Apporre ghiaccio avvolto in un panno per 10 minuti dopo un intervallo di 20 minuti ripetere l’operazione).
Bere molti liquidi evita la disidratazione. Se è presente nausea assumere una bibita gassata e succhiare un cubetto di ghiaccio. Il tè ed il caffè possono alleviare il dolore.
Proteggere gli occhi dalla luce diretta. Indossando occhiali scuri, spegnere le luci intensee chiudere tende o persiane.
Cefalea tensiva
Stimolare la circolazione del sangue con un massaggio muscolare in particolare procedere sulle spalle e parte posteriore del cranio
Rilassarsi con un bagno caldo
Effettuare un impacco caldo o freddo intorno al collo e spalle
Consigli generici
Evitare odori forti di colle, vernici, detersivi o prodotti chimici.
Migliorare l’aerazione dell’ambiente.
Evitare le temperature troppo elevate degli ambienti se controllabili.
Usare tecniche di rilassamento come yoga, training autogeno, respirazione profonda
Alimenti controindicati in caso di mal di testa:

Gli alcolici ( superalcolici vini rossi vini d’annata, vini bianchi frizzanti) Il cioccolato I nitrati (nei wurstel, nei salumi, nella salsiccia) I sostituti del sale ( nelle minestre, nelle salse, nei dadi da brodo, nei cibi cinesi) I formaggi stagionati ( il gruviera, il gorgonzola, il grana, il pecorino.)

Sane abitudini sono : dormire molto, adottare una postura corretta, fare ginnastica muovendo il collo e le spalle

Le terapie con i farmaci: per tenere sotto controllo un attacco improvviso sono adatti : l’aspirina, l’ibuprofene, l’acetaminofene ( se se ne abusa inducono e mantengono il mal di testa).Per le emicranie sono molto efficaci i triplani se assunti presto, ma anche gli ergotaminici, i cortisonici, i narcotici possono essere efficaci. Per prevenire il dolore si usano i calcio-antagonisti, antiepilettici, i beta bloccanti o rilassanti muscolari e antidepressivi.
Terapie non farmacologiche: efficaci si rivelano l’agopuntura, la psicoterapia, e il bio feed back.

Commenta


 


 

Planisfero nuovi iscritti al sito www.studiocastellazzi.com

Seguici su Facebook

Traduci il sito per me

Traduci in ogni lingua per me

 

web

Sondaggio

Dimagrire
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
Totale dei voti:
Primo voto:
Ultimo voto:
La Sessualita'
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
Totale dei voti:
Primo voto:
Ultimo voto:

QR code

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando o chiudendo questo messaggio, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più, clicca su "Approfondisci".