Pelle e dintorni

Scritto da Marco Castellazzi. Postato in MEDICINA

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

viso

Pelle e varianti

I problemi legati alla pelle possono essere davvero numerosi e alcuni di essi presentano sintomi simili e sovrapponibili.

Non tutte le macchie che insorgono sulla pelle sono tumori maligni, melanomi e chissà quale altra disgrazia. Innanzitutto, è bene ricordare che se si ha qualche dubbio, bisogna sempre rivolgersi al proprio medico, perché le autodiagnosi sono solo controproducenti. Evidenziato ciò, ecco un po’ di chiarezza su quali problemi potrebbero insorgere sulla pelle.

Cheloidi

Un cheloide è una crescita anormale di tessuto fibrotico, di aspetto cicatriziale. Può continuare a crescere per settimane dopo la guarigione della pelle. È molto più comune nelle pelli scure e può formarsi ovunque, ma più spesso in lobi, spalle, parte superiore della schiena, petto o guance. Non è dannoso e quindi può essere lasciato tranquillamente sulla pelle. Se tuttavia è troppo grande e provoca prurito può essere trattato o rimosso. Per prevenirne la formazione è consigliato evitare piercing o chirurgie inutili.

Fibromi penduli

I fibromi penduli sono delle escrescenze cutanee peduncolate. Solitamente, si formano sulle zone ad alto sfregamento della pelle, come collo, ascelle o inguine. Nella maggior parte dei casi sono innocui, ma se sono dolorosi, sanguinano o irritano è consigliato sottoporli all’attenzione del proprio medico. Inoltre, non bisogna mai provare a toglierle autonomamente perché possono causare copiose perdite di sangue e infezioni.

Cisti della pelle

Queste piccole sacche color carne sottocutanee sono piene di cheratina, una proteina. In genere si formano quando follicoli piliferi e ghiandole sebacee sono bloccate. La maggior parte delle cisti sono benigne e non richiedono trattamenti, a meno che non siano dolorose o diano fastidio. Se sono rosse, fortemente dolorose e gonfie è meglio farsi visitare da un medico.

Orticaria

Ci sono moltissime cose che provocano dei segni sulla pelle pruriginosi e gonfi, come allergie, infezioni, esposizione ai raggi solari, ma anche stress e malattie. Queste macchie possono essere di varia grandezza fino a diventare un’unica chiazza enorme. In genere, l’orticaria sparisce in un giorno, ma può essere rimpiazzata da un’altra. Infatti, un attacco può durare da pochi giorni a diverse settimane. Se si è a conoscenza di ciò che scatena l’orticaria, è bene evitarla. Inoltre, in questi casi si consigliano vestiti leggeri e morbidi. L’orticaria può essere curata con farmaci antistaminici e steroidi.

Verruche

Le verruche possono insorgere in mani, viso, piedi, arti e vicino alle unghie e sono causate dal papilloma virus (HPV). È possibile contagiare parti diverse del corpo o altre persone attraverso il contatto con la pelle. Le verruche possono scomparire da sole, ma il trattamento ne evita la diffusione. Per curarle si può ricorrere ai farmaci da banco, ma se sono pruriginose, provocano fastidio e appaiono su viso e genitali è meglio consultare un medico.

Follicolite

Questa patologia della pelle è caratterizzata da un’infezione batterica dei follicoli piliferi e può insorgere su collo, cosce, ascelle e glutei. Causa l’insorgenza di foruncoli, ma anche bolle, piaghe con croste e pelle sensibile e pruriginosa. Per curarla, è necessario lavare la zona interessata con un sapone antibatterico, oppure in casi più gravi sottoporsi a cure antibiotiche e creme. Per prevenire la follicolite è consigliato curare particolarmente l’igiene personale ed evitare vestiti stretti, bagni bollenti e la rasatura.

Dermatofibroma

Il dermatofibroma è una formazione pigmentata di piccole dimensioni e di colore scuro, che insorge sulle gambe. È provvisto di nervi e vasi sanguigni e in caso di lesione può sanguinare. Non sono chiare le cause della sua insorgenza, ma è possibile averlo in seguito al piccolo morso di un insetto. Il dermatofibroma è innocuo, nonostante sia sempre meglio sottoporlo all’attenzione del medico e farlo rimuovere in caso di fastidio.

Linfonodi ingrossati

Le piccole ghiandole presenti in collo, ascelle e inguine vengono dette linfonodi e sono parte del sistema immunitario. Quando l’organismo sta combattendo contro un’infezione, possono gonfiarsi per poi ritornare alla forma naturale quando la salute è completamente ripristinata. Tuttavia, se il gonfiore perdura per più di due settimane, sono duri, crescono velocemente, sono vicino alla clavicola o la pelle ha un lieve colore rossastro è consigliato andare dal proprio medico curante. Infatti, i linfonodi ingrossati, in presenza di perdita di peso, sudorazione notturna e stanchezza possono essere sintomo di cancro.

Angioma rubino

Questi piccoli puntini rossi sulla pelle sono totalmente innocui. Possono insorgere dopo i 30 o i 40 anni e aumentare di numero con l’invecchiamento. Se diventano scuri è necessario farsi visitare dal proprio medico, per escludere il tumore alla pelle. Nella maggior parte dei casi, gli angiomi rubino non hanno bisogno di trattamenti, a meno che non comincino a sanguinare o sono irritati. Si possono rimuovere se sono troppo antiestetici.

Cheratosi Pilare

Quando la proteina, nota come cheratina, blocca i follicoli piliferi, insorgono dei piccoli brufoli sulla pelle. Questa condizione è detta cheratosi pilare. Questi foruncoli simili a carta vetrata solitamente appaiono in braccia, natiche e cosce. Sono bianchi o rossi e non sono dolorosi, ma possono provocare prurito. Le cause sono sconosciute, ma spariscono con la vecchiaia. Non richiedono trattamenti, ma possono essere d’aiuto creme idratanti, bagni caldi ed esfoliazione della pelle.

Nei

Quasi tutti gli adulti hanno i nei, di ogni genere. Possono essere di diverso colore, ma più comunemente neri o marroncini. Se non vi sono modifiche di forma, colore e grandezza si può stare tranquilli. Tuttavia, è sempre consigliato farli controllare periodicamente.

Cheratosi seborroica

Queste specie di verruche possono insorgere su tutto il corpo, hanno una superficie bitorzoluta ma non sono contagiose. La cheratosi seborroica si ingrandisce col tempo, per esempio da un millimetro può estendersi fino a un centimetro. Non richiede trattamenti ed è innocua.

Lipomi

I lipomi sono dei tumori benigni caratterizzati da tessuti adiposi. In genere sono di piccole dimensioni, morbi e sottocutanei. Insorgono su collo, spalle, schiena o braccia. Il medico può diagnosticarlo semplicemente guardandolo o al tatto. Per la maggior parte sono indolori, ma se provocano fastidio è possibile curarli con steroidi, liposuzione o la chirurgia. Se il lipoma cresce molto velocemente è consigliabile consultare un medico, perché potrebbe essere sintomo di tumore alla pelle.

E anche : Caduta capelli Pelle auto guarente Macchie dermiche Siero per la pelle fai da te Pelle grassa Pelle Fumo pelle Sole e pelle


 


 

Planisfero nuovi iscritti al sito www.studiocastellazzi.com

Seguici su Facebook

Traduci il sito per me

Traduci in ogni lingua per me

 

web

QR code

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando o chiudendo questo messaggio, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più, clicca su "Approfondisci".