Diabete

Scritto da Marco Castellazzi. Postato in Diabete

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Diabete: nuovo farmaco salva cellule pancreas


Un nuovo farmaco promette, per la prima volta, di normalizzare il metabolismo dei pazienti con diabete di tipo 1 e di preservarne le beta-cellule funzionanti, ovvero le cellule del pancreas responsabili della produzione d'insulina. In base ai riscontri sperimentali, il farmaco riesce non solo ad ottimizzare il controllo metabolico del diabete, riducendo le crisi ipoglicemie e migliorando i livelli di emoglobina glicata, ma anche a ridurre la reazione auto-immunitaria che distrugge normalmente le beta-cellule rimanenti, preservandone in questo caso la funzionalità.

Sviluppato nei laboratori dell'azienda israeliana Andromeda Biotech, DIAPEP277 - questo il nome del principio attivo prodotto con un peptide che deriva dal sequenziamento della proteina umana HSP-60 - ha appena superato la fase 3 di una sperimentazione internazionale durata due anni e coordinata per l'Italia dall'Unità Operativa di Endocrinologia e Malattie Metaboliche dell'Università Campus Bio-Medico di Roma. Il farmaco è stato somministrato entro i primi tre mesi dalla diagnosi a 467 pazienti dai 16 anni in su. I risultati dello studio sono stati appena pubblicati in due articoli scientifici su Diabetes Care, rivista ufficiale dell'American Diabetes Association.

"Altri studi già condotti negli Stati Uniti - spiega Paolo Pozzilli, Direttore dell'Unità Operativa di Endocrinologia e Malattie Metaboliche del Campus Bio-Medico e tra i principali autori dei due articoli - hanno dimostrato che pazienti che conservano una residua funzione delle betacellule non vanno incontro, anche dopo vent'anni dalla diagnosi della malattia, a complicanze come retinopatia, neuropatia o nefropatia diabetica.

Questo principio attivo, favorendo proprio la conservazione delle betacellule, promette quindi di risparmiare al paziente diabetico le complicanze citate". In termini di qualità di vita, va sottolineato che l'assunzione del principio attivo avvenga una sola volta al mese, sottocute, e possa essere effettuata dal paziente stesso, senza necessità di personale e strutture sanitarie.

Scopri anche : Diabete e cibo Mediterranean Diet & diabetes Gestational diabetes Diabete terapia alimentare Diabete a ore Yogurt e diabete Diabete e succhi Diabete dieta Castellazzi Raffaele Cereali Andrea Laiacona SYNSEPALUM DULCIFICUM Dieta bimbi Dieta e fallimenti ENRYMUSSO DIETA Ipertensione consigli Digiuno e Ramadan Melagrana dimagrante Frutti di bosco Dieta VLCD Offerta dieta 


 


 

Planisfero nuovi iscritti al sito www.studiocastellazzi.com

Seguici su Facebook

Traduci il sito per me

Traduci in ogni lingua per me

 

web

Sondaggio

Dimagrire
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
Totale dei voti:
Primo voto:
Ultimo voto:
La Sessualita'
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
Totale dei voti:
Primo voto:
Ultimo voto:

QR code

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando o chiudendo questo messaggio, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per saperne di più, clicca su "Approfondisci".